La Storia

L'Istituto Casale si appresta a compiere 100 anni nel 2020, un secolo di vita per una scuola che ha affrontato le fasi più importanti della storia d'Italia e locale, attraversando inoltre le storie di migliaia tra studenti, professori, personale scolastico, dirigenti in un cammino che va dall'inizio del Novecento agli anni Duemila.

 

La storia dell'istituto

 1914-1915 A Palazzo Saporiti iniziano le lezioni della "Scuola Media di Commercio", fondata da privati e quindi divenuta comunale. I primi alunni sono 15 e frequentano un biennio per ottenere il diploma di "computista commerical". L'attività didattica è interrotta a seguito dell'ingresso dell'Italia nella prima guerra mondiale.

 1920-1921 Nel primo dopoguerra riapre il Civico Istituto Commerciale, ospitato sempre presso Palazzo Saporiti e presieduto dal prof. Arturo Bersano. Gli iscritti sono 22, ma nel giro di pochi anni superano i 40.

 1922-1923 Presentata "richiesta di pareggiamento" al Ministero, il quale la respinge pur cambiando la denominazione in "Istituto Tecnico Commerciale", con la possibilità di rilasciare il titolo di ragioniere commerciale. I corsi sono organizzati su un percorso di 7 anni, con un corso inferiore di 3 e uno superiore di 4 (al termine di quest'ultimo è previsto l'esame presso l'Istituto Commerciale Governativo di Milano). La scuola si sposta in via Decembrio, nel terzo cortile del Palazzo Municipale. Nello stesso periodo il fascismo prende il potere in Italia e inizia la costruzione di un regime totalitario.

 1928-1929 Diventa preside il prof. Guido Ambrosini (lo resterà fino alla morte, nel 1934). L'Istituto diventa sede di esami, sotto la vigilanza di Regi Commissari. Geppe Scotti, podestà cittadino, propone di intitolare la scuola a Luigi Casale, chimico e industriale ideatore di un processo di sintesi dell'ammoniaca divenuto standard internazionale, morto a Vigevano nel 1927, città presso la quale aveva trasferito la sua residenza. Il Consiglio d'Amministrazione della scuola fa propria l'iniziativa, infine il Regio Decreto dell'8-7-1929 dichiara parificato l'istituto Casale.

 1930 Maria Sacchi Casale, vedova di Luigi, dona 10000 lire alla scuola; la donazione sarà ripetuta ogni anno fino alla morte della signora.

 1933 Il Consiglio d'Amministrazione delibera di trasformare la scuola in "Istituto Tecnico Commerciale pareggiato a indirizzo mercantile", l'unico presente in Provincia di Pavia

 1939 Diventa preside il prof. Bernardo Ottone, che ricoprirà questo incarico fino al 1973. Nel 1940 il corso inferiore diventa Scuola Media Unica Pareggiata e il corso superiore assume un'articolazione in 5 anni. L'Italia entra nella seconda guerra mondiale

 1948 Il Casale diventa una scuola statale; la scuola media è separata da quella superiore. Il 1 gennaio entra in vigore la Costituzione della Repubblica Italiana.

 1953 Inaugurato un corso per geometri accanto a quello commerciale. Il nuovo indirizzo, ancora non presente a livello cittadino, imprime una svolta all'Istituto, che vede crescere in maniera considerevole gli iscritti.

 1967 Inaugurata la nuova sede dell'Istituto Casale, collocata in via Ludovico il Moro a breve distanza dalla stazione ferroviaria. Lo spostamento si rende necessario per la crescita del numero di allievi, che negli anni '60 superano le 400 unità, ma anche la nuova sede presto si rivelerà sottodimensionata per l'utenza che affluisce alla scuola.

 1969-1970 Introdotto un corso serale per ragionieri e geometri. L'uomo mette per la prima volta piede sulla Luna

 1975-1976 Gli alunni continuano ad aumentare: sono 1100. Mancano le aule, se ne allestiscono di nuove presso il Seminario Vescovile.

 1977-1978 Il Provveditorato non autorizza l'apertura delle prime classi del corso serale (gli ultimi diplomati usciranno nel 1980). Rapimento e uccisione di Aldo Moro

 1983 L'Istituto festeggia il centenario della nascita di Luigi Casale

 1987 Si inaugura il corso per ragionieri programmatori, su iniziativa del preside prof. Angelo Secchi.

 1991Diventa preside del Casale la prof.ssa Maria Grazia Dallera, che reggerà l'incarico fino al 2009. Si scioglie l'Unione Sovietica.

 1997-1998 Il corso programmatori cambia e diventa "Progetto Mercurio", quello mercantile si trasforma nel "Progetto Igea"

 1999-2000 Attivato il "Progetto Sirio", corso serale per ragionieri e geometri e corso per ragionieri presso la Casa Circondariale di Vigevano (località Piccolini).

 2001 Istituito il "Premio Casale" in occasione della celebrazione degli 80 anni dell'Istituto, riconoscimento per gli ex alunni distintisi in ambito professionale. Attentati dell'11 settembre negli Stati Uniti.

 2009 Diventa dirigente scolastico la prof.ssa Reda Maria Furlano, durante la sua dirigenza sono attivati gli indirizzi Amministrazione, Finanza e Marketing; Relazioni Internazionali e Marketing; Sistemi Informativi Aziendali; Turismo. Barack Obama è il primo presidente afroamericano nella storia degli Stati Uniti

 2011 L'Istituto festeggia 90 anni, pubblicato il libro "90 anni... e il cammino continua" a cura delle prof.sse Mariuccia Passadore e Donatella Mussini. Nasce l'associazione "Ex Alunni e Amici del Casale"

 2014 Diventa dirigente scolastico la prof.ssa Stefania Pigorini, attualmente in carica.

Le note storiche relative alla scuola sono tratte da Passadore M., Mussini D., "90 anni... e il cammino continua", Associazione Ex Alunni e Amici ITCG Casale

Storia
57 Luigi Casale 58 Casale - macchinario Luigi Casale

Ultima modifica il 30-09-2020