Il Casale alla scoperta de "I luoghi della Memoria"

ITS Casale Vigevano - I luoghi della Memoria

Il Casale unisce la giornata della Memoria, la settimana dell’educazione civica e la storia di Vigevano con un progetto dedicato alla scoperta de “I luoghi della Memoria”. La 2D Afm (Amministrazione, finanza e marketing) dell’Istituto ha realizzato una mappa digitale della città con QRCode che è possibile inquadrare per scoprire la vicenda di spazi e personaggi vigevanesi che hanno lottato per impedire al nazifascismo di costruire un mondo basato sull’odio, sul razzismo, sulla prevaricazione e sul disprezzo per la vita altrui.

La classe ha dedicato le lezioni di approfondimento sui temi del genocidio degli ebrei e delle altre vittime dei campi di concentramento e quelle sulla cittadinanza a una riflessione sui protagonisti vigevanesi della seconda guerra mondiale, capaci di offrire un esempio di alto senso civico, in alcuni casi arrivando fino a perdere la vita. «Sono progetti come questo che danno senso all’insegnamento dell’Educazione civica – commenta il dirigente scolastico Elda Frojo – perché consentono agli studenti di confrontarsi con modelli che hanno espresso al più alto grado le virtù civiche che gli chiediamo di fare loro, a partire dal sacrificio non per loro stessi, ma per gli altri e per la comunità in cui vivono»,

«un valore a cui non possiamo rinunciare quando ancora viviamo la pandemia, che ci ricorda ogni giorno le conseguenze sugli altri delle nostre azioni, e un crescente egoismo che permea la nostra società»
 

All’inizio del percorso gli studenti hanno seguito una lezione dell’ex sindaco Carlo Santagostino dedicata alla Costituzione. Lo stesso Santagostino, insieme a Ferruccio Quaroni, nel 2019 ha pubblicato “Guida ai luoghi della Memoria di Vigevano” a cura de “La Barriera” nell’ambito del progetto “Percorsi di libertà”, a partire dalla quale si sono lanciati nell’esplorazione del centro storico per riscoprire gli spazi e i fatti che racconta, per poi realizzare la mappa che è stata pubblicata sul sito dell’Istituto ed è a disposizione della cittadinanza. Il progetto è stato seguito dai docenti Giuseppe Carniglia, Elena Gorini e Assunta Santarsiero. «Si tratta – spiega Gorini – della rappresentazione grafica dei luoghi della Memoria di Vigevano ovvero i luoghi pubblici dove si trovano pietre di inciampo, lapidi, monumenti che ricordano la Resistenza e il sacrificio di cittadini che, opponendosi al nazi-fascismo, furono deportati nei campi di sterminio». Uno strumento in più, aggiunge Santarsiero,

«per rendere vivo il ricordo tra i giovani, tenendo presente che i rigurgiti di antisemitismo e la nostalgia per i totalitarismi sono tuttora all'ordine del giorno».
Allegati
05 ITS CSALE - I Luoghi della Memoria.tif

Ultima modifica il 08-02-2022