Settimana Erasmus - Il bilancio


"Chase our dreams together": con questa frase si è aperta la serata conclusiva della settimana Erasmus nell'ambito del progetto "Oxford Style International Debates". Perché è stata scelta proprio questa frase? Perché rappresenta ciò che è stato realizzato durante questa mobilità e non solo... abbiamo costruito un sogno che si è concretizzato nel corso di questi mesi, permettendo agli studenti coinvolti di credere in loro stessi e nelle loro potenzialità, dando loro la possibilità di viaggiare, conoscere nuove città e soprattutto formare dei legami con dei coetanei di altre nazioni.

 

La mobilità italiana, che si è tenuta a Vigevano dal 21 al 26 ottobre, è la terza tappa di un progetto Erasmus+ KA229 di durata biennale, che ha come fulcro la metodologia del debate. Il primo incontro, riservato ai docenti, si è tenuto a Poznan, in Polonia, nel mese di dicembre 2018, mentre il secondo, a cui hanno partecipato le professoresse Luisa Broli e Laura Bazzan insieme a cinque studenti, è avvenuto ad Alsfeld, in Germania, nel mese di maggio.

 

Lunedì 21 ottobre i partecipanti delle quattro scuole coinvolte sono giunti a Vigevano: si tratta della scuola capofila, Szkola "Da Vinci" (Poznań, Polonia), del Colegio "La Purìsima" (Torrevieja, Spagna), della "Max Eyth Schule" (Alsfeld, Germania), della "Escola Secondaria José Saramago" (Mafra, Portogallo). Ciascuna delegazione è intervenuta con cinque studenti e due docenti, mentre l'Istituto Casale ha partecipato con due squadre di debaters e ha interamente coinvolto la classe 4A Rim, i cui studenti hanno preso parte al progetto in veste di debaters o di staff, contribuendo nel secondo caso a organizzare le varie attività che si sono susseguite durante la settimana. Nel corso della mobilità gli studenti e i docenti stranieri hanno svolto numerose attività culturali e ricreative, tra cui:

  • visita guidata per il centro storico di Vigevano, a seguito della quale i partecipanti al progetto hanno incontrato in sala consigliare il vicesindaco Andrea Ceffa
  • pomeriggio trascorso a Milano in compagnia dei prof. Marco Mantovani, esperto di storia dell'arte, e Stefania Rotundo
  • attività di orienteering per le vie del centro di Vigevano, organizzata dai docenti di scienze motorie, Erivanna Iuliano e Carmine Rinaldi
 

Il cuore della settimana però è stato rappresentato dai cinque debates che si sono alternati da martedì 22 a venerdì 25 ottobre. Ogni debate è stato preceduto da degli ice-breakers, "giochi" creati dagli alunni della 4A Rim insieme ai docenti, allo scopo di far conoscere e socializzare gli studenti. Durante i primi due giorni i partecipanti hanno dibattuto su temi a loro noti e scelti proprio da loro tramite una votazione on line; nelle giornate di giovedì e venerdì, invece, si sono svolte gare non più in squadre nazionali, ma in gruppi composti da uno studente per ogni nazione. Inoltre, i temi sono stati resi noti solo un'ora prima rispetto al dibattito. Venerdì 25 è stato inoltre chiesto al pubblico presente, composto da studenti e docenti, di votare il miglior debater di tutta la settimana. La studentessa spagnola Conchi Prieto, durante la serata finale di saluto e consegna degli attestati, ha ricevuto il riconoscimento ed è stata premiata dal Dirigente Scolastico Stefania Pigorini.

 

La settimana si è conclusa con una festa a tema "Halloween", nella quale studenti e docenti si sono scatenati nelle danze. Punto di forza del progetto è stata l'ospitalità che gli studenti stranieri hanno ricevuto dalle famiglie di studenti e docenti dell'Istituto Casale. Poter vivere per cinque giorni all'interno delle famiglie italiane, condividendone abitudini e stili di vita, ha contribuito a creare legami e relazioni che sono il motore del progetto. Gli abbracci e le lacrime che hanno caratterizzato i saluti finali in stazione sabato 26 sono la prova di quanto affiatamento e calore sia nato in pochi giorni. Dal Casale per ora è tutto... próximo encontro em Portugal!

l.b.

Ultima modifica il 05-03-2021